1. Scegli il tuo gioiello

L

2. Aggiungi al carrello

N

3. Verifica il carrello

4. Acquista

Chevalier pinky Girali

Collezione Chevalier

190,00500,00

Non sai la misura? Clicca qui ti aiutiamo noi!

  • Argento 925/1000 ossidato o Oro 375/1000 nelle varianti bianco/giallo/rosa con parti incise rodiate di nero
    Satinato su incisione e lucido su gambo
  • Incisione a bulino secondo tradizione orafa Fiorentina
  • Dimensione testa anello ovale 13x11 mm

E' possibile personalizzare l'incisione con la propria iniziale o un proprio disegno/progetto. Scriveteci per dettagli.

L'anello chevalier era chiamato anche signet ring, ovvero anello con sigillo.
Come l'Anello Piscatorio in origine era destinato all'uso maschile: gli uomini di potenti casate nobiliari, in particolari i cavalieri (da qui il nome) lo usavano per mostrare il proprio stemma o, col passare del tempo, il proprio monogramma.
Questo tipo di anello si portava solo al dito mignolo e sulla mano sinistra. Questo facilitava sia lo sfoggio che l'eventuale impiego: veniva, infatti, usato anche per sigillare la corrispondenza.

Con il cambiamento degli usi e dei costumi, l'anello chevalier è diventato un ornamento sia per uomo che per donna. Lettere, parole, stemmi o immagini possono essere incise o in rilievo e possono essere più o meno appariscenti.

La regola di indossarlo solo al mignolo, seppur ancora valida, è sicuramente meno rigida: lo si può infatti portare anche all'anulare o all'indice, e c'è persino chi lo mette al pollice ( a questo riguardo si consiglia il modello più grande Chevalier Girali).

Quello che non cambia è, invece, il fatto che l'anello chevalier sia un gioiello tutt'ora simbolo di eleganza e stile.